Narcao: una città mineraria immersa nel verde

Nel mezzo della natura incontaminata dei paesaggi tipici del Sulcis Iglesiente, nascoste nel verde della macchia mediterranea, si possono trovare tantissime meraviglie create dall’uomo.

Tra queste troviamo sicuramente la città mineraria di Narcao conosciuta per le sue attrattive archeologiche-industriali, per gli eventi culturali-enogastronomici e per quelli musicali di fama internazionale. In poche parole possiamo descriverlo come il posto ideale per tutti gli appassionati dei musei a cielo aperto, dei trekking, del cibo, della buona musica perciò… Se siete in vacanza nella Provincia del Sud Sardegna e siete ben equipaggiati con l’auto, non perdetevi questo meraviglioso borgo minerario! 

Arrivare è molto semplice: da Gonnesa bisogna procedere in direzione sudovest da Corso Giacomo Matteotti verso Via Verdi, seguire la SS126 in direzione della Strada Provinciale 78bis verso Carbonia, prendere l’uscita Perdaxius/Serbariu dalla SS126 e guidare in direzione della SP78 verso Narcao. Tempo di viaggio 36 minuti in auto con distanza di 34,5 km dalla nostra locanda… É vicinissima, non è vero?

Prima di intraprendere il vostro viaggio alla scoperta di Narcao, ottima da visitare sia in inverno che in estate, vogliamo darvi qualche piccolo consiglio… Procuratevi carta e penna e prendete appunti!

L’ecomuseo Miniere Rosas tra storia & natura

La città di Narcao nata nel prenuragico e sviluppatasi lentamente in seguito alle invasioni dei fenici, dei punici, dei romani, dei monaci benedettini, degli aragonesi e dei pisani, è diventata comune del Regno Sardo Piemontese nel 1853.

Già dal 1851 però, su concessione governativa firmata da Vittorio Emanuele II e Cavour, in tutto il territorio vennero avviate le operazioni di estrazione dei minerali dai giacimenti ricchi di piombo, zinco e rame presenti nel Monte Rosas situato ad Est di Narcao. Nel 1929 venne addirittura scoperto un nuovo minerale mai visto prima ovvero la rosasite, un idrossicarbonato di rame e zinco dal colore azzurrino il cui nome riprende appunto quello del monte.

Dopo 150 anni di produzione e di concessioni affidate a molteplici società, la miniera viene dismessa ufficialmente nel 1978 e riconvertita grazie ai fondi dell’Unione Europea. Oggi il complesso minerario di Monte Rosas è un vero e proprio ecomuseo dove la natura entra armoniosamente in contatto con l’architettura mineraria creando un ambiente suggestivo che parla di storia e profuma di quercia, pino ed eucalipto.

Proprio per la sua unicità il sito minerario è patrimonio dell’Umanità Unesco aperto ai turisti 365 giorni all’anno: basta accedere al sito http://www.ecomuseominiererosas.it/ per prenotare con un semplice click la visita guidata al museo o alla famosissima galleria Santa Barbara.

Se decidete di organizzare il vostro viaggio nel mese di agosto vi consigliamo l’evento “Rosso in Miniera”interamente dedicato alla storia e alla cultura mineraria della Sardegna. In queste giornate svolte all’interno dell’ecomuseo potrete sentire i racconti e le testimonianze dei minatori, degustare i vini e i formaggi tipici prodotti dalle più importanti cantine e dai migliori caseifici della regione e godervi una bella serata in compagnia in mezzo alla natura! 

Gli eventi musicali imperdibili: Narcao Blues Festival, Gospel Explosion e South in Blues

Chi fa della musica la sua compagna di vita non potrà perdere due dei più grandi eventi musicali di fama internazionale che da oltre 29 anni si svolgono proprio nella città di Narcao.

Parliamo del Narcao Blues Festival e del Gospel Explosion: il primo evento è interamente dedicato al blues e si svolge a luglio, mentre il secondo evento consiste in una vera e propria rassegna internazionale di musica gospel di origine afroamericana che si svolge storicamente nel mese dicembre.

Tutti i concerti vengono organizzati dall’Associazione culturale Progetto Evoluzione la quale si pone come obiettivo quello di divulgare la cultura musicale blues – gospel – R&B – Funky – Soul, proponendo le esibizioni di alcuni tra i migliori musicisti di fama nazionale e internazionale come Fabio Treves, Roberto Ciotti, Eugenio Finardi, Andy J. Forest, Jonny Mars, Michael Coleman, Scott Henderson, John Primer, Uni.Sound from New York,Cedric Shannon Rives & Brothers in Gospel, Tony Washington Singers e tanti altri.

Se non doveste capitare in città nei mesi di luglio, agosto e dicembre vi segnaliamo il South in Blues, una rassegna itinerante nei teatri, negli auditorium, nei centri sociali e nei club dei vari comuni della provincia. Tenendo d’occhio il calendario che trovate su questo sito http://www.narcaoblues.it/ potrete scegliere i concerti che più preferite ed evitare l’affollamento tipico dei mesi estivi.

La vostra vacanza da vivere completamente immersi nella natura e nella musica vi attende, segnate le date dei festival che più vi interessano e preparate le valigie! Noi intanto…. Penseremo a prenderci cura di voi e a rendere indimenticabile il vostro soggiorno nella nostra Locanda!

Leave a Comment